Suonate il campanello dell’appartamento Lago in via Brera 30

Ieri sera sono stata all’Innovation party inaugurale dell’appartamento Lago in via Brera 30. Praticamente guardando il Jamaica, si sale dal portone a fianco. Ecco qui alcune foto scattate ieri pomeriggio prima dell’invasione.

Unico difetto: poco cibo! Ma il problema per molti era già noto dall’anno scorso: gli chef più o meno improvvisati hanno dato il massimo per sfornare pizze, bruschette a go go con i potenti mezzi della cucina Lago, ma il pubblico era troppo vasto e affamato. Un’altra piccola delusione riguarda il colore bianco: Luca della Lago mi ha spiegato che i pavimenti di marmo luccicoso non lasciavano troppo spazio alla fantasia colorata dell’azienda padovana. Per cui la scelta dell’appartamento tutto bianco è stata obbligata … eppure personalmente mi mancano tanto i colori della Lago! Come si fa ad apprezzare una poltroncina Huggy, se tutta bianca?!

Per il resto, grandi complimenti ancora al team della Lago per essere riuscito anche quest’anno a stupirmi! L’idea dell’appartamento, come già ho avuto modo di dire più volte sul Sole 24 Ore, è davvero innovativa. Ma dove erano i ragazzi di Wired Italia? Ieri sera non li ho visti, ma magari nei prossimi giorni ripasso e li becco…

Proprio carino il palchè “soffice” di Listone giordano… prendendo spunto dalla panchina Lago l’azienda di pavimenti si è inventata proprio una soluzione innovativa… attenzione però ai tacchi, perchè si rischia di restare incastrati 🙂

Nei prossimi giorni, quindi, non vi scordate di passare in via Brera e di scampanellare al secondo piano del numero 30!

Fuori Salone: tutti gli eventi di martedì 13 aprile

Dieci eventi per il primo giorno della design week:
1- Cocktail di apertura della mostra di lampade Luce dal lino, con diversi stilisti che hanno collaborato alla creazione dei prodotti esposti (Agatha Ruiz de la Prada, Roberto Cavalli, Elio Fiorucci e diversi altri). Al Salumaio, via Montenapoleone 12. Ore 19-22.
2 – Inaugurazione della mostra, tra arte e design, Jannelli&Volpi 2010. Scenografica, oltre alla gallery, la Wallpaper factory Hall, dove sono protagonisti i nuovi wallcovering J&V. L’illuminazione è affidata, per i giochi di luce, alle avanzate tecnologie di SG lighting. Ogni giorno della design week il private lunch con Paolo Franchi, chef appassionato de Il Castello Ricevimenti, verrà servito nelle ceramiche collezione Marimekko e l’aperitivo serale di Cosmo-Cocktail Service Mobile in packaging ‘limited edition’ Essent’ial per Jannelli&Volpi. Negozio J&V, via Melzo 7 – Dalle 18 alle 20
3 – Cocktail party organizzato da Bonaldo. Per l’occasione saranno presenti i seguenti designer: Matthias Demacker, autore del tavolino Pebble; Mario Mazzer, autore della lampada Tree Light e della libreria Babel; Max Piva, autore del tavolino Mr Hide. Seventy store di via Manzoni – Ore 18.30
4 – Apre la mostra Start: dodici giovani realtà creative si confrontano in un allestimento progettato ad hoc per consentire la massima libertà di espressione del singolo ma in grado di recepire la forza di comunicazione di una vera e propria collettiva di idee. Via Tortona 14 – Ore 18 (aperto tutti i giorni)
5 – Serata Metropolis paints for lifestyle all’insegna di un viaggio nella Berlino postmoderna con cocktail e djset. Segue l’appuntamento con la metropoli di New York il 16 sera e con Istanbul il 17 aprile. Metropolis – Ivas, via Voghera 24 – Dalle 19.30 alle 23
6 – Innovation Party di inaugurazione dell’appartamento Lago: l’azienda per l’occasione apre le porte di un appartamento “laboratorio” completamente arredato con i mobili Lago lanciando una nuova modalità di marketing distributivo. Ospiti dell’appartamento la redazione di Wired Italia, Domus Academy, Asus, Listone giordano che proporranno eventi e workshop – Via Brera 30, secondo piano – su invito ore 20 (l’appartamento resterà aperto tutti i giorni)
7 – Inaugura la mostra Decò + Design Plaza: 46 progetti di giovani designer e le imprese lombarde che ne stanno realizzando i prototipi. World Join Center – Ore 19.30/22
8 – Apre la mostra di Simone D’auria: l’eclettico architetto mostrerà Zoolight, installazioni luminose che ricordano animali, autoalimentate da pannelli solari, una collezione attenta all’ambiente, realizzata con materiali di recupero metallici. Partendo dal recupero degli scarti delle impiallacciature dei mobili, per definizione molto sottili, ricche di venature e di straordinaria elasticità, D’Auria modella e assembla il legno creando lampade. Triennale Bovisa, Via Raffaele Lambruschini 31 – Ore 18
9 – “Not for every one, only you who want the very best” è il titolo del ciclo di appuntamenti proposti dalla famosa azienda svedese Hastens, produttrice di letti artigianali realizzati unicamente con materiali naturali. Si parte martedì con l’incontro con Fabrice Leclerc, docente di Green Management e Luxury Brand e grande esperto di green design. Il 15 con la presentazione di Hästens Conversation Sofa, creato dal designer indiano Satyendra Pakhalé. Hästens Store di Milano in via Barellai 2 – Ore 20
10- Se in metropolitana vi fermasse qualcuno per chiedervi di svuotare le tasche non prendete paura. Scontrini, foglietti e biglietti scaduti potranno bastare: l’obiettivo è rinverdire un albero spoglio con i volantini e tutti quei pezzetti di carta che ci portiamo a presso ogni giorno. L’iniziativa Re+action è una delle campagne di sensibilizzazione promosse dal Milano Green Festival, che si terrà durante la design week (dal 13 al 20 aprile) alla Galleria Venti Correnti. Martedì 13 alle 18 è previsto lo Switch party inaugurale, durante il quale sarà possibile ammirare gli oggetti di uso comune “reinventati” di Giovanni Scafuro, le lampade costruite con vecchi giornali della brasiliana Grace Ivo e l’arte di strada di Antonio Salviani, realizzata con materiali di recupero raccolti per le vie della città.