Dal parrucchiere all’ottico, sconti e tariffe speciali per la design week

Sono passate solo due serate. E la design week è appena all’inizio. Eppure per le strade ne ho già viste di tutti i colori. Dal paletto rivestito con un tocco di design, fino alle stanze d’alluminio in Statale.

Come ogni anno la partecipazione della città è massima. Tutti si attrezzano per organizzare un evento, qualcosa che possa attirare l’attenzione. Non dimentichiamoci però che si tratta di Milano, quindi ogni occasione è ghiotta per fare business. Lo sanno benne i negozianti e gli esercenti di zona Tortona e dintorni. Come scrivo oggi sul Sole24ore.com nessuno rinuncia a fare affari in modo facile. Microbusiness mordi e fuggi, happy hours e menu speciali…
Gli scaffali all’ingresso delle librerie in centro in questi giorni sono tutti monotematici: la casa-museo, gli arredi e il design a 360° riempiono le vetrine e in alcuni casi i prezzi sono scontati per l’occasione.
In particolare se amate lo shopping fatevi catturare dai negozianti di via Vigevano: aperti fino alle 22 o mezza notte – in base alle scelte dei singoli commercianti – offrono sconti speciali per l’occasione. Un negozio di scarpe regala un paio di espadrillas o infradito ad ogni acquisto; l’ottico è disposto a fare il 30% di sconto ai residenti in zona “compresi i parenti allargati” (precisa il titolare, ndr); l’erboristeria fa il 10% in meno agli abitanti del quartiere; il parrucchiere pubblicizza una promozione particolare per taglio e piega. Sono davvero in pochi a non partecipare: anche l’internet point offre tariffe speciali.

Qui potete vedere un po’ di foto che ho scattato ieri sera.

Scimmie sui tetti al Fuori salone

Non so se vi è capitato anche a voi ieri sera passeggiando in zona Tortona di trovarvi in mezzo a delle scimmie. A me si.
Durante il mio giro in missione per il Sole 24 ore, a caccia di chi ama fare affari “facili” durante i giorni del Salone, sono capitata in mezzo a una performance  deo Milanomonkeys . Riconosco che al momento sono rimasta interdetta. Non li conoscevo e ho visto un gruppo di ragazzi tutti in tuta che si arrampicavano ovunque. Ma c’hanno le ventose sulle mani? In un secondo uno è salito sopra un edificio, all’uscita della metro Porta Genova, con uno scatto. Un altro è letteralmente saltato da un tetto all’altro facendo un salto mortale… I ragazzi collaborano in questi giorni con Esterni al Public Design Festival e quando si muovono catalizzano gli occhi e l’attenzione di tutti i passanti!

Personalmente non li conoscevo… ma ecco un po’ di informazioni sullo sport che praticano, il parkour. Pare che i migliori in questo campo siano i francesi.

Ecco un’altra foto di ieri sera: